I ministri straordinari della comunione

Tra i vari ministeri, istituiti o di fatto, presenti nella Chiesa c’è anche il  servizio del MINISTRO STRAORDINARIO DELLA COMUNIONE.

Ministro straordinario della Comunione è colui che, battezzato – cresimato, giovane o adulto, uomo o donna può essere incaricato della distribuzione del pane eucaristico durante e fuori della Messa.

Perché questo ministero?

Fin dalle origini della vita cristiana, la Chiesa si è preoccupata di sostenere i fedeli con la forza dell’Eucaristia, sia coloro che partecipavano alle celebrazioni comunitarie, sia coloro che involontariamente non potevano farne parte. San Giustino, nel II secolo, scrive: "... dopo aver distribuito ai presenti il pane, il vino e l’acqua consacrati, i diaconi ne portano agli assenti". (I Apologia).

Questa è stata anche la preoccupazione e l’intenzione della Chiesa dopo il Concilio Vaticano II. Il 29 Gennaio 1973 papa San Paolo VI pubblica l’Istruzione  “Immensae caritatis”:  nasce così il servizio del MINISTRO STRAORDINARIO DELLA COMUNIONE.

Questo ministero straordinario è strettamente legato alla carità e destinato soprattutto ai malati e anziani e alle assemblee numerose. Richiede una preparazione pastorale e liturgica, amore per l’Eucaristia, una particolare attenzione verso coloro cui è destinato e impegna ad uno stretta unità spirituale e pastorale con la comunità nella quale si svolge il servizio.

Negli ultimi anni, anche nelle tre Comunità cristiane di Zugliano sono stati istituiti i ministri straordinari della Comunione, dopo un percorso di formazione e preparazione tenuto dall’Ufficio per la Liturgia della Diocesi di Padova. Il loro servizio è recare il dono della Parola e della Comunione Eucaristica a coloro che, malati e anziani, sono involontariamente impossibilitati a partecipare alla celebrazione eucaristica comunitaria. Coscienti del fatto che anche questi fratelli sono incorporati a Cristo e bisognosi di essere sostenuti dall’Eucaristia, le comunità parrocchiali manifestano la loro vicinanza e solidarietà mediante questo servizio.

Attualmente la collaborazione pastorale di Zugliano può contare su 14 ministri straordinari della Comunione: 4 a Centrale, per il servizio a 25 malati/anziani; 2 a Grumolo per il servizio a 15 malati/anziani; 8 a Zugliano per il servizio a 48 malati/anziani, visitati di norma una volta al mese.

Marina Miotti

Contatti
Vuoi ricevere le riflessioni via mail?
Lasciaci il tuo nome e indirizzo.
Quaresima 2021
La Musica del Vangelo
Vivi la Quaresima come “tempo di grazia” e “tempo propizio” per giungere ad un “profondo rinnovamento interiore secondo lo spirito evangelico“
Promuovi delle “prassi profetiche e solidali”, individuali e comunitarie, capaci di aumentare la qualità della vita umana e della convivenza sociale.
Orari Messe
ultime news
Collaborazione Pastorale di
Centrale - Grumolo Ped.te - Zugliano
Graphic Design, Website, UX e UI 
realized by Emanuele Bovina